logo

note informative a cura del dott. Ettore B. Florio

La ciclosporina è un potente farmaco immunosoppressore che agisce specificamente sui linfociti.
Nell’ambito oftalmico, può essere prescritto dallo specialista per vari tipi di patologie: sindrome dell’occhio secco, sindrome di Sjogren, cheratocongiuntivi, cheratocongiuntivite di Vernal, ulcere della cornea, come terapia immunosoppressiva in seguito a trapianti di cornea , sindromi allergiche oftalmiche, etc.

MODALITA'

Il collirio va assunto dietro stretto controllo specialistico.

Il collirio è personalizzato nel dosaggio e quindi riservato esclusivamente al paziente al quale è stato prescritto.

Il dosaggio, gli eccipienti, la posologia e la durata del trattamento vengono stabiliti dallo specialista in base alla visita medica.

I dosaggi variano dallo 0,05% al 2%.

Solitamente gli eccipienti indicati dagli specialisti sono l'Olio di Ricino (Castor Oil) o la semplice soluzione fisiologica (NaCl 0,9%) con o senza conservanti aggiunti ma spesso capita che lo specialista indichi un collirio commerciale (lacrime artificiali, colliri all'acido Ialuronico, etc.) al quale aggiungere la Ciclosporina.

Il collirio è prodotto in sterilità e la sua  scadenza dipende dagli eccipienti adoperati e comunque non supera mai i 30 giorni dalla data di produzione.

Viene dispensato in busta sterile termosaldata al fine di conservare intatta la sterilità fino all'apertura.
Salva diversa indicazione in etichetta, il collirio non va conservato in frigorifero ma va custodito in luogo fresco ed asciutto lontano da fonti di calore.
Durante la somministrazione evitare il contatto del contagocce con le mani e la cornea.
E’ preferibile che il paziente si faccia somministrare il collirio da un’altra persona.

EFFETTI COLLATERALI

E’ possibile che alla somministrazione del collirio si verifichi bruciore transitorio che solitamente è in relazione con la concentrazione di ciclosporina presente nel prodotto.
La capacità di sopportazione del bruciore è molto individuale e generalmente si nota maggiore tolleranza nella popolazione pediatrica. Vi sono però pazienti particolarmente sensibili che non riescono a portare a compimento la cura.
La quantità di ciclosporina che viene assorbita dalla cornea e generalmente così bassa da non indurre effetti sistemici.

CONTROINDICAZIONI

L’uso del collirio è controindicato in pazienti portatori di lenti a contatto.
Se si adoperano lenti a contatto consultare lo specialista per il corretto uso delle stesse in concomitanza alla terapia oftalmica con ciclosporina.

AVVERTENZE

Nell’uso seguire attentamente le indicazioni mediche.
Tenere il collirio fuori dalla portata dei bambini.


MODALITA' PRESCRITTIVE

In Italia il collirio alla Ciclosporina è disponibile solo come preparato magistrale.

Il farmacista è legittimato alla preparazione magistrale obbligatoriamente dalla prescrizione medica nella quale viene specificata la durata del trattamento fino al prossimo controllo.