INFLUENZA "A" ("Messicana" o "Suina")
Comportamenti e Norme dietetiche


È buona norma, ora più che mai, cercare di mantenere il sistema immunitario alla massima efficienza. Alcune semplici norme dietetiche, e di comportamento possono essere di grande aiuto. Di seguito elenchiamo alcuni utili consigli. Per maggiori informazioni contattate il vostro Medico e/o Farmacista di fiducia e visitate la nostra pagina relativa all'Influenza, Vaccini e Antivirali.


Consigli Dietetici e Fisiologici:
1) dormire regolarmente tutti i giorni per un numero sufficiente di ore.
2) evitare stress psichici e fisici.
3) praticare un'alimentazione variata il più possibile ricca di frutta e verdura
4) evitare gli eccessi alimentari

Comportamenti:

in caso di pandemia influenzale:
1) Evitare luoghi affollati e contatti promiscui
2) Non portare le mani alla bocca e sul viso
3) Evitare di parlare eccessivamente vicini alle altre persone (i virus si contagiano per via aerea). In tal caso le mascherine antibatteriche possono essere utili.
4) Lavare spesso le mani con saponi disinfettanti

FARMACI

Vaccino: è l'unica arma altamente efficace contro le infezioni virali. Allo stato attuale non abbiamo vaccini per il virus dell'influenza messicana, ma dovrebbero essere disponibili al massimo entro Ottobre 2009.
Antivirali: sono farmaci in grado di prevenire e curare, con parziale efficacia, le infezioni virali. Gli antivirali Zanamivir (Relenza) e Oseltamivir (Tamiflu) sono i farmaci più indicati per l'influenza messicana. hanno lo stesso meccanismo d'azione in quanto sono entrambi inibitori delle neuramidasi. Lo Zanamivir non è sperimentato in bambini al di sotto dei 12 anni, mentre l'Oseltamivir è stato sperimentato in bambini al di sopra di 1 anno. Lo Zanamivir si assume per via inalatoria (controindicato nell'asma, nella broncopneumopatia cronica e nei soggetti allergici) mentre l'Oseltamivir si assume per via orale in compresse. Pare siano entrambi efficaci sul virus dell'Influenza Messicana.


Oseltamivir (Tamiflu cpr da 75mg)

INDICAZIONI: Trattamento dell'influenza negli adulti e nei bambini di un anno di età  o più, che manifestino i sintomi tipici dell'influenza, quando il virus dell'influenza sta circolando nella comunità . Il trattamento si è dimostrato efficace quando è iniziato entro due giorni dalla comparsa dei primi sintomi. Questa indicazione si basa sugli studi clinici condotti su casi d'influenza verificatisi spontaneamente, nei quali l'infezione prevalente era da influenza A.
Prevenzione dell'influenza: Prevenzione post-esposizione negli adulti e negli adolescenti di 13 anni di età  o più dopo contatto con un caso di influenza diagnosticato clinicamente quando il virus dell'influenza sta circolando nella comunità . L'uso appropriato di Tamiflu per la prevenzione dell'influenza deve essere definito caso per caso in base alle circostanze e alla popolazione che necessita della protezione. In condizioni eccezionali (per esempio in caso di discrepanza tra il ceppo virale circolante e quello presente nel vaccino e in presenza di una pandemia) si puಠprendere in considerazione una prevenzione stagionale negli adulti e negli adolescenti di 13 anni di età  o più.
Posologia: Adulti (soggetti al di sopra dei 13 anni): 1cps da 75mg, 2 volte al dì. Bambini (da 1 a 12 anni): in base al peso corporeo (seguire attentamente le indicazioni del foglietto illustrativo).    
Controindicazioni: Ipersensibilità  all'Oseltamivir fosfato o ad uno qualsiasi degli eccipienti.


Zanamivir (Relenza 20 dosi da 5mg)
INDICAZIONI: Trattamento dell'influenza A e B entro 48 ore dall'esordio dei sintomi, in presenza di una situazione endemica nella comunità .
Posologia: Per inalazione della polvere, 10 mg, 2 volte al dì per 5 giorni; Bambini: sotto i 12 anni, uso sconsigliato.
Avvertenze: Anziani; asma e broncopneumopatia cronica ostruttiva (rischio di broncospasmo - dovrebbero essere disponibili broncodilatatori a breve durata di azione; evitare nell'asma grave se non sono possibili un controllo stretto e misure appropriate per trattare il broncospasmo); malattie croniche non controllate; altri farmaci per via inalatoria dovrebbero essere somministrati prima dello Zanamivir; gravidanza.
Controindicazioni: Allattamento.
Supplementi vitaminici ed integratori alimentari: possono aumentare l'efficienza del sistema immunitario solo in soggetti debilitati, convalescenti, sofferenti di sindromi di malassorbimento o con disturbi alimentari.

Nuova Influenza